Domande Frequenti (FAQ)
Search Filter
Prodotti



Domande piu visitate su Tutti i prodotti

 

Per visualizzare tutte le informazioni relative a quella misurazione,  selezionare il tasto LAvori - selezionare il lavoro appena fatto - selezionare Mostra Info. In questa pagina puo' trovare le seguenti informazioni:

- Area totale
- Perimetro totale
- Aera Lavorata
- Velocita' Massima
- Durata Totale
- DOP Massimo 

 

Su un campo con area gia' lavorata (e cioe' impostazioni gia' settate) e nuovamente aperto non risulta possibile cambiare le impostazioni della barra portaugelli, anche eliminando l'area lavorata e' possibile re-iniziare la lavorazione ma con le stesse impostazioni.

 

 E' necessario come prima operazione scaricare ed installare sul PC Google Eart, software gratuito e facilmente reperibile sul Web. Una volta eseguito il calcolo (perimetro o area) su un Campo,il lavoro svolto viene automaticamente salvato su Geosat nel Menu LAVORI.
E' necessario pero' trasformare tale lavoro in formato .KMZ affinche' venga correttamente letto da Google Earth. Per farlo e' necessario esportare il campo.

Per poter esportare un Lavoro non e' sufficiente selezionarlo, ma va prima di tutto aperto.
Acceda al menu Lavori, selezioni un lavoro svolto e scelga "apri selezionati" , Controlli su Vista Campo che il Lavoro venga correttamente visualizzato, torni sul menu navigazione - Menu Lavori - selezioni il campo precedentemente aperto - Mostra Info   - Opzioni - Esporta (a questo punto il tasto risultera attivo)

L'esportazione crea automaticamente il file kmz all'interno della scheda di memoria SD del navigatore.

- Tenere il Geosat in posizione ON 
- Collegare il cavo USB al PC E NON IL CAVO ALIMENTAZIONE
- Accedere a Risorse del computer - disco removibile relativo alla scheda SD ( riconoscibile in quanto e' il disco contenente la cartella CHARTS, la cartella Geosat6 e cartella Fileds  )

All'interno della cartella Fileds trovera'il file Kmz relativo al lavoro (o lavori) eseguiti. Questo file e' leggibile ed utilizzabile con Google Earth.

 

Si' e' possibile:

cancellazione linee guida: nel menu Vista Campo e' sufficiente premere l'icona rossa con " x " bianca al suo interno, le linee guida saranno automaticamente cancellate. E' possibile crearne di nuove dello stesso tipo, oppure cambiare il tipo di linea e ricominciare il lavoro.

- Cancellazione area lavorata: accedere al menu navigazione agricola ( icona in basso a sinistra )  - Lavori - selezionare il lavoro aperto - Mostra info -Opzioni - Elimina aera lavorata - selezionare SI
E' possibile quindi, tornando su VISTA CAMPO e selezionando INIZIA LAVORO, ricominciare a lavorare il campo con la barra portaugelli ma con le stesse impostazioni settate in precedenza.

 

Con la seguente procedura e' possibile sia eseguire una o piu' copie di un lavoro fatto sia trasferire lavori da un Farmnavigator all'altro;  e' necessario pero' lausilio del PC.

- Eseguire l'esportazione del campo del quale vogliamo eseguire la copia
  

  Per poter esportare un Lavoro non e' sufficiente selezionarlo, ma va prima di tutto aperto.
Acceda al menu Lavori, selezioni un lavoro svolto e scelga "apri selezionati" , Controlli su Vista Campo che il Lavoro venga correttamente visualizzato, torni sul menu navigazione - Menu Lavori - selezioni il campo precedentemente aperto -- Mostra Info   - Opzioni - Esporta (a questo punto il tasto risultera’ attivo)


- Tenere il Geosat in posizione ON 
- Collegare il cavo USB al PC E NON IL CAVO ALIMENTAZIONE
- Accedere a Risorse del computer - disco removibile relativo alla scheda SD ( riconoscibile in quanto e' il disco contenente la cartella CHARTS, la cartella Geosat6 e cartella Fileds  )

All'interno della cartella Fileds trovera'il file Kmz relativo al lavoro (o lavori) eseguiti.

- Esegua una o piu' copie del file .kmz ( es Perimetro1_copia1 , Perimetro1_copia2, Perimentro1_copia3 etc )
- All'interno della cartella Fileds dovrebbe essere presente una cartella "Import". Qualora non fosse presente crearla manualmente
- Trasferire le copie del file .KMZ all'interno della cartella IMPORT
- Re-inserire la scheda all'interno del navigatore ed avviare nuovamente il navigatore
- Accedere al menu Navigazione Agricola - selezionare Import Fields - selezionare una delle copie trasferite - selezionare Import

Trovera' il lavoro appena importato nel menu Lavori.

 

Come prima cosa controllare che le impostazioni Terrestri siano attive.
Acceda cioe' alla mappa e prema MENU - IMPOSTAZIONI TERRESTRI : imposti tutti i campi presenti in questo sottomenu sul SI.
 
Seconda verifica;
 
partendo dalla mappa, premere il tasto Cycle ed attendere 1-2 secondi.
 
La quantita' di informazioni visualizzate cambieranno a seconda del livello di Cycle e' stato selezionato ( 1-2-3 )
er cambiare livello del Cycle e' sufficiente premere il pulsante apposito e verificare la variazione della mappa.
 
Se desidera procedere in maniera piu' precisa e personalizzare le varie voci visualizzate sulla mappa e' possibile utilizzare il Display Selettivo; 
 
Partendo dalla mappa , premere il tasto MENU e selezionare quindi DISPLAY SELETTIVO.
 
Qui e' possibile persoanlizzare la mappa e gli oggetti presenti.
 
ES: visualizzazione dati terrestri/citta'/paesi/vie
 
Scorra verso il basso con il cursore fino alla fine dell'elenco.
 
Le ultime voci selezionabili sono
 
Metropoli
citta' grandi
citta' medie 
citta' piccole
Paesi
Piccoli Paesi
Autostrade
Strade principali
Strade secondarie
Strade minori
Ferrovie
 
Per visualizzare tali voci silla mappa deve impostare il segno di spunta 
( tasto + o tasto ENTER ) sulla prima colonne ( CYCLE 1 ).
 
Attraverso il Menu DISPLAY SELETTIVO puo' cioe' scegliere cosa visualizzare sulla mappa oppure no ( ovviamente questo vale per qualunque voce presente in tale menu )
 
Per ovviare a questo problema e' sufficiente aggiornare il "loader" all'ultima versione disponibile. 
 
 
- Eseguire come prima cosa il salvataggio di tutti prorpi dati all'interno della gestione file.
- Spegnere il navigatore ed estrarre la scheda di memoria SD.
- Accedere alla sezione Assistenza - Downloads e selezionare il proprio prodotto.
- Scaricare sia i drivers sia il file GSUpdate per l'aggiornamento software ( se si possiede un Geopilot 2 o un Geopilot 2 plus accedere alla sezione Geosat 4 travel, i drivers e l'aggiornamento software corrispondono )
- installare i drivers
- Estrarre collegare il Geosat/Geopilot al pc, possibilmente ad una porta sul retro ( il navigatore deve essere spento e NON collegato    all'alimnetazione, NON utilizzare porte USB frontali, multi-hub USB o prolunghe ) ed   attendere il riconoscimento dell'hardware.
 ( Se si possiede un Geosat 4LL collegare prima il cavo USB e POI il cavo alimentazione ).
- Dopo che il nuovo hardware sara' stato riconosciuto avviare GSUpdate. La finestra del GSupdate dovrebbe mostrare un errore relativo alla     scheda di memoria. Se comunque NON viene visualizzato il messaggio
  GEOSAT/GEOPILOT NON CONNESSO significa che la procedura e' andata a buon fine. Il loader e' stato aggiornato.
- Chiudere la finestra di GSUpdate e scollegare il navigatore.
- Reinserire la SD appena acquistata e provare ad accendere il navigatore
Per verificare che versione loader e' installata all'interno del proprio navigatore accendere il navigatore ed accedere alla schermata della mappa.
Premere Menu - Menu e accedere alla pagina Informazioni.   
 
In tale pagina puo' trovare la versione LOADER, contraddistinto da un codice di questo tipo:
LOADER:  V X.YZ ( dd/mm/yy ) 
 
Per verificare quale ciclo jeppesen e' installato all'interno del proprio navigatore accendere il navigatore ed accedere alla schermata della mappa.
 
Premere Menu - Menu e accedere alla pagina Informazioni.   
 
In fondo a tale pagina puo' trovare il dato  "AERONAUTICAL DATA" , contraddistinto da un codice di questo tipo:
X-YZ-Nxxx.yy ( dd/mm/yy )
 
Nota: gli ultimi due numeri sono relativi al ciclo
e.g
..........
.27 = 1108 cycle
.28 = 1109 cycle
.29 = 1110 cycle
.30 = 1111 cycle
.31 = 1112 cycle

Controllare il calendario dei cicli nella pagina mappe Aeronautiche

ISTRUZIONI CON VIDEO TUTORIAL

 

 

 

ISTRUZIONI STEP BY STEP

Ogni volta che si memorizzano/editano dati personali ( waypoints / tracce / piani di volo ), e' necessario salvarli in Gestione File per evitare che tali dati vadano persi.

 

Accedere alla schermata di visualizzazione mappa, premere quindi il tasto Menu per visualizzare il Menu Mappa e di nuovo Menu per accedere al Menu Principale.

Selezionare “Database” e premere “Enter”, selezionare quindi “Gestione File” e premere nuovamente “Enter”.

In questa pagina sarà possibile eseguire il salvataggio dei propri dati ( waypoints, tracce, piani di volo ).

 

Salvataggio: Premere Zoom In,  poi nel riquadro “Salva sulla CF Card” modificare il nome del file che si intende salvare, premere nuovamente “Enter” per scegliere quindi la tipologia di file che si sta salvando;

scegliendo “Waypoint” eseguirà il salvataggio su memoria interna del navigatore E su CF card di tutti gli waypoints memorizzati fino a quel momento.

 Ciò significa che al successivo salvataggio sarà possibile dare al file relativo agli waypoints lo stesso nome (per sovrascrivere il file già esistente) oppure creare un nuovo file ed eliminare il precedente.

 Stessa identica procedura per le Tracce e per i Piani di Volo (Rotte).

 A fondo pagina è riportato un breve riepilogo dei vari comandi utilizzabili per la gestione dei propri files ( Carica File, Cancella File, Salva File etc )

 

Come prima cosa suggeriamo di verificare la struttura del navigatore stesso a pag x del manuale utente.Con EKP V spento seguire questa sequenza di operazioni:

1. Aprire il vano batteria

2. Inserire la MicroSD

3. Inserire la batteria nel vano

4. Chiudere il vano porta batteria

Per accendere EKPV  tenere premuto  il  tasto PWR per un paio di secondi. Se correttamente connesso, sul display del navigatore compare l’icona di una batteria che indica lo stato di ricarica. 

EKP V può essere collegato all'autopilota tramite il convertitore Seriale-USB AvMap attacato alla porta USB del cigarette plug  disponibile sul nostro SHOP )
 
Quando il convertitore viene connesso sull'EKP V si apre una finestra che chiede di quale device si tratti. L'utente deve selezionale "Autopilot" e successivamente in Menu -> Tools -> Autopilot potrà configurare le opzioni di interfaccia, come specificato nel manuale utente dell'autopilota.
 
Istruzioni generali:
 
- Connettere il pin TX della nostra seriale (convertitore USB-Seriale o seriale della Docking Station non appena sarà disponibile) con il pin RX dell'autopilota. 
 
- Connettere i due pin GND (ground) insieme.
 
- Fare riferimento al manuale dell'autopilota per localizzare i PIN.

Il Range di temeperature al quale l’EKP V deve essere utilizzato e’: 

In condizione di normale UTILIZZO 

MIN :  - 20°C / - 4°F

MAX:    60°C /   140°F 

In condizione di CONSERVAZIONE

MIN :  - 30°C / - 22°F

MAX:    80°C /   176°F

IMPORTANTE: La temperatura massima per la conservazione del prodotto è  intesa  SENZA BATTERIA.  La  batteria  DEVE  ESSERE RIMOSSA nel caso la temperatura superi i 60°C (140° F),  perché potrebbe esplodere.

Se correttamente connesso,   sul display del navigatore compare l’icona di una batteria che indica lo stato di ricarica.

ATTENZIONE:

    Per ottenere il massimo dalla batteria Li-ion, si consiglia una prima ricarica completa di 12 ore.

    Per la ricarica, usare SOLO l’alimentatore e      il cavo      forniti nella  confezione,  in modo da  evitare  di  danneggiare  il dispositivo.

    Evitare l’uso improprio e il corto circuito della batteria: potrebbe esplodere.

 

 

Per ricaricare la batteria del navigatore , e' necesssario usare solo  l’alimentatore e il cavo forniti nella confezione, per  evitare di danneggiare il dispositivo ( E' possibile utilizzare sia il cavo con Adattatore USB per connessione rete elettrica 220V  sia il cavo accendisigari )

Affinche' la carica della batteria sia attiva, il dispositivo deve essere in modalita' stand-by ( sleep mode ) , per fare questo e' sufficiente spegnerlo normalmente  LASCIANDO pero' il tasto prima dei 3 secondi. 

La ricarica completa richiede circa 6 ore. 

Se invece si esegue la carica con  navigatore acceso, il tempo di ricarica della batteria e' di circa 12 ore.

 

 

 

L'EKP V può interfacciarsi al PC tramite normale collegamento USB.

Scarichi AvMap Suite dalla sezione Assistenza - Downloads e la installi sul PC.

Tutte le istruzioni per eseguire l'Import / Export dei dati con EKP V e PC si trovano in questo documento PDF

http://download.avmap.it/downloads/EKP5_Import_Export.pdf


Partendo dalla mappa clicchi il tasto FP. Nella pagina del piano di volo editato, oltre ad eseguire modifiche sul piano di volo stesso, puo' eseguire delle modifiche sul singolo Waypoint appartenente al piano di volo.
 
Scorra nel menu fino al WPT sul quale intende eseguire delle modifiche.
 
Prema il joystick e selezioni ALTITUDINE per modificare tale dato.
 
Se il grafico VP e' attivo nella parte inferiore della pagina, vedra' il grafico stesso modificarsi all'istante.
 

EKPV può essere alimentato utilizzando il cavo accendisigari

da 12V fornito nella confezione, oppure tramite  l’alimentatore

da parete, anch’esso fornito in dotazione.

 

IMPORTANTE: il voltaggio non deve superare i 5.5V.

 

Per connettere  il cavo di alimentazione,  trovare  lo slot sul lato superiore del navigatore e inserire il cavo con l’adesivo verso l’alto.

Per accendere EKPV  tenere premuto  il  tasto PWR per un paio di secondi.

Se correttamente connesso, sul display del navigatore compare l’icona di una batteria che indica lo stato di ricarica. 

E' possibile aggiornare il software del Motivo SOLO se si possiede già una scheda di memoria AvMap.

Se il Motivo è sprovvisto di SD AvMap, significa che si tratta di un Motivo di prima generazione ed è necessario  richiedere la procedura di UPGRADE  all'assistenza scrivendo a info@avmap.it ( Il dispositivo deve essere spedito in  AvMap per un UPGRADE completo ).

Se si possiede la SD AvMap:

1. Connettere il  Motivo al PC attraverso il cavo USB cable indotazione e attendere per il riconoscimento dell'hardware.

2. Trovare nelle risorse del computer il disco interno del Motivo

3.  Scaricare il Tool di Aggiornamento gratuito MOTIVO UPLOAD

4.  Extrarre il file .exe dalla cartella zippata

5.  Cliccare sul  file .exe per lanciare il programma. Si aprirà una finestra che mostra se il softwrae ha bisogno di essere aggiornato o meno. 

6. Cliccare sul bottone  “Software update” e attendere fino alla fine della procedura.

7. Quando il software è stato aggiornato, chiudere la finestra di aggiornamenot del Motivo e procedere con la rimozoine sicura dell'hardware per scollegare il Motivo dal PC.

8. Disconnettere il  Motivo dal PC e riavviarlo con il l'interruttore on/off

9. Aprire Menu – Info Sistema  – Software per verificare che il software sia stato correttaemnte aggiornato

Puoi acquistare una nuova scheda di memoria SD (Secure Digital) AvMap precaricata con Software e Mappe direttamente dal nostro  Shop Online:

1. scegli il  modello Motivo,

2. clicca su 'Acquista scheda di memoria' ,

3. scegli l'area desiderata.

4. La nuova scheda di memoria ti verrà spedita a casa con corriere, sarà sufficiente estrarre la vecchia SD e sostituirla con la nuova.

La registrazione del navigatore AvMap e' necessaria per:

 

> Scaricare gratuitamente la Suite o drivers per gestire da PC il tuo navigatore.

> Scaricare gli aggiornamenti Software gratuiti.

> Ricevere assistenza tecnica per il tuo navigatore AvMap.

> Ricevere avvisi sulla disponibilità di nuove mappe per il tuo navigatore, o offerte speciali riservate ai clienti!

> Acquistare su shop online navigatori, accessori o mappe  e  controllare lo storico dei tuoi acquisti.

 
Per acquistare un aggiornamento cartografico per il proprio navigatore SENZA PERDERE la propria funzione  FARMNAVIGATOR , è necessario eseguire l'acquisto del file cartografico aggiornato direttamene da Geosat Suite - opzione "Aggiornamento Mappa", selezionando l'opzione "compra un aggiornamento" ( come mostrato in figura ).
 
                                                               
 
Questa procedura permetterà di andare a sostituire il vecchio file cartografico e la vecchia licenza con quelli nuovi appena acquistati, mantenendo la funzione  FARMNAVIGATOR  all'interno della scheda e mantenendo quindi intatte le funzioni del proprio navigatore.
 
IMPORTANTE: Selezionando invece "compra una nuova mappa" ( vedi immagine ) , verrà inviata una nuova scheda, da inserire all'interno del navigatore al posto di quella già in proprio possesso.
 
 
                                                                  
 
 
La nuova scheda acquistata NON POSSIEDE il certificato FARMNAVIGATOR, inserendola all'interno del navigatore le funzioni Farm non saranno quindi disponibili. Reinserendo invece la scheda originale le funzioni FARMNAVIGATOR saranno nuovamente disponibili. 

Per inserire i punti di interesse autovelox  e' necessario prima di tutto disporre dell'applicazione GSUpdate che viene utilizzata per aggiornare il software del navigatore.

1. Scaricare GSUPdate

Seguendo le istruzioni



2. Scaricare i POI

I POI di autovelox o si altre categorie possono essere scaricati gratuitamente da:

www.adivor.it

Il formato compatibile con il Geosat è .OV2. Ad ad ognuno di essi deve essere associato un file immagine dello stesso nome

es.  autovelox_fissi.ov2  e  autovelox_fissi.bmp

Solitamente la cartella che  scaricata e' gia' dotata dei file OV" con file BMP gia' associato.

www.poigps.com

Questo sito non fornisce files in formato CSV, pertanto possiamo consigliare di utilizzare un tool gratuito ( POIEDIT www.poiedit.com ) per convertire i CSV in OV2 per poterli inserire all'interno del Geosat.

Utilizzare come cartella di destinazione della conversione la stessa cartella nellasono salvati i CSV, in modo tale da usufruire in automatico dei file immagine BMP.



3. Caricare i POI sul Geosat

1. Collegare il navigatore al PC ed avviare il programma di GSUpdate.

2. Selezionare poi il tasto "Gestione Punti di Interesse" per inserire i file autovelox all'interno del navigatore.

3. Una volta completata la procedura chiudere l'applicazione e scollegare il Geosat.

 

4. Attivare i POI

1. Accedere a Setup del sistema premendo 3 volte Menu

2. Attivarli nel menu "PI" ed attivarli in seguito anche nel Menu  "Allarmi"

 

E' sempre consigliabile eseguire il salvataggio dei propri dati nella memoria interna del navigatore; se non si esegue tale salvataggio infatti, in caso di Aggiornamento software, Ram Clear ( reset della memoria ) o  cambio scheda di memoria, tali dati vengono persi. Eseguendo il salvataggio in Gestione File sarà possibile invece recuperarli semplicemente "ricaricandoli" dalla memoria interna alla Scheda di memoria.

Salvare mark e tracce:

Partendo dalla schermata della mappa selezionare:

1. Menu - Menu - Gestione File - Premere nuovamente Menu

2. Selezionare SALV ( con tasto + o tasto ENTER ) e scegliere se salvare come Mark o Tracce. Si apre una finestra dove è possibile scegliere un nome per il file che si sta per creare e il tipo (mark o traccia) di dati salvati. Selezionare il tasto OK e premere il tasto ENT per iniziare il salvataggio. Selezionare nuovamente OK e premere il tasto ENT per confermare.

3. Se sono stati memorizzati sia Mark che Tracce eseguire due salvataggi, prima scegliendo Mark e poi Tracce ( nomini i file in modo diverso )

Nel momento in cui si seleziona salva come Mark, si andranno a salvare in memoria TUTTI i mark/contatti creati ( la stessa cosa vale per le tracce ). Al termine della procedura trovera’ in Gestione File 2 differenti file.


Ripristinare i mark memorizzati:

Menu - Menu - Lista dei mark ( vengono memorizzati nella cartella di default PERSONALI , ma e’ possibile decidere

di spostarli nella cartella che desidera oanche crearne di nuove ).

Per ripristinare i salvataggi, nella sezione GESTIONE FILE, premere una volta il tasto MENU e selezionare LOAD. Appare un messaggio di conferma, premere OK.

 

Per inserire i punti di interesse autovelox  e' necessario prima di tutto disporre dell'applicazione GSUpdate che viene utilizzata per aggiornare il software del navigatore.

1. Scaricare GSUPdate

Seguendo le istruzioni

 

2. Scaricare i POI

I POI di autovelox o si altre categorie possono essere scaricati gratuitamente dal:

www.adivor.it

Il formato compatibile con il Geosat è .OV2. Ad ad ognuno di essi deve essere associato un file immagine dello stesso nome

es.  autovelox_fissi.ov2  e  autovelox_fissi.bmp

Solitamente la cartella che  scaricata e' gia' dotata dei file OV" con file BMP gia' associato.

 

www.poigps.com

Questo sito non fornisce files in formato CSV, pertanto possiamo consigliare di utilizzare un tool gratuito ( POIEDIT www.poiedit.com ) per convertire i CSV in OV2 per poterli inserire all'interno del Geosat.

Utilizzare come cartella di destinazione della conversione la stessa cartella nellasono salvati i CSV, in modo tale da usufruire in automatico dei file immagine BMP.

 

3. Caricare i POI sul Geosat

1. Collegare il navigatore al PC ed avviare il programma di GSUpdate.

2. Selezionare poi il tasto "Gestione Punti di Interesse" per inserire i file autovelox all'interno del navigatore.

3. Una volta completata la procedura chiudere l'applicazione e scollegare il Geosat.

 

4. Attivare i POI

1. Accedere a Menu - Configurazione - Icone Mappa - Pag 2 POI UTENTE: in questo menu è possibile attivarli 

2. Accedere a PREFERENZE UTENTE - ALLARMI ed impostare Allarme contatto ON, quindi impostare la distanza alla quale far suonare il POI e a pag 3/3, selezionare tutti i POI.

E' sempre consigliabile eseguire il salvataggio dei propri dati sul navigatore; se non si esegue tale salvataggio infatti, in caso di Aggiornamento software, Ram Clear ( reset della memoria ) o  cambio scheda SD, tali dati vengono persi. Eseguendo il salvataggio in Gestione File sarà possibile invece recuperarli semplicemente "ricaricandoli".

 Dopo che un mark/contatto e’ stato memorizzato:

1. accedere a pagina 3 di 4 del menu principale e selezionare Gestione File

2. selezionare Salva Contatti ( questa procedura salvera’ tutti i mark ) e Salva Traccia ( questa procedura salvera’ tutte le tracce )

Ogni file traccia salva 1 singola traccia.

Mentre il salvataggio di unfile MARK salva in memoria TUTTI I MARK precedentemente memorizzati.

Conoscere la versione della mappa precaricata

Per verificare se la cartografia ha bisogno di essere aggiornata, è necessario conoscere la versione della cartografia precaricata sul navigatore:

1. Premere il pulsante MENU principale
2. Premere il tasto Impostazioni
3. Premere il tasto Info sistema in basso a destra
La versione della cartografia è espressa nell’ultima riga: Nome Mappa e Versione (V.x) Ad esempio: Italy (v.4)

Il passo successivo è verificare se ci sono aggiornamenti nella sezione cartografia o shop online

Acquistare una nuova mappa

E' possibile acquistare una nuova scheda di memoria SD AvMap precaricata con il nuovo software e le mappe, direttamente sul nostro shop online: scegli il tuo navigatore e clicca su  'Acquista nuova scheda", poi scegli l'area desiderata. La nuova scheda di memoria ti  verrà spedita con corriere a casa.  N.B. specifica nell'ordine se possiedi un Geosat 5 APRS .

Leggi anche:


- Dopo aver inserito la nuova scheda mappe acquistata, il Geosat mostra il messaggio di errore "device not present"

 
- Qual'è la versione della mia mappa, e quando è stata rilasciata?

Puoi aggiornare le mappe in due modi:

1. Espandi i tuoi orizzonti e acquista una nuova scheda di memoria SD (Secure Digital) AvMap precaricata con Software e Mappe direttamente dal nostro  Shop Online: scegliil tuo modello, clicca su 'Acquista scheda di memoria ' , poi scegli l'area desiderata. La nuova scheda di memoria ti verrà spedita a casa con corriere, sarà sufficiente estrarre la vecchia SD e sostituirla con la nuova.

2. Puoi scaricare l'aggiornamento della tua mappa attraverso la  Geosat Suite,  risparmiando tempo e denaro. Una volta instalalta Geosat Suite, connetti il navigatore al PC con il cavo USB in dotazione, e la Suite ti avviserà automaticamente ogni volta che sarà disponibile unaggiornamento mappa per te.

N.B. Per Geosat 6 APRS, Geosat 6 Regolarità e la serie G6 Farmnavigator, utilizzare sempre Geosat Suite, per mantenere le funzioni software dedicate.

 

esegua questa verifica completa, verifichi cioe'
 
- che il tasto reset sia inserito nel corretto ingresso, e cioe' 
 
l'ingresso I/O ( il primo partendo dall'alto )
 
- che il navigatore sia alimentato correttamente alimentato attraverso il collegamento chiocciola magnetica + cavo per accendisigari
  ( oppure tramite l'alimentatore da rete fissa 220V )
 
( puo' verificarlo accedendo alla mappa, in basso a destra notera' l'icona della batteria attraversata da un fulmine )
 
 
- che sia impostato, su Menu - Funzioni 4x4 - Serial Port, 
  PC/EXT.BUTTON
 
per il corretto funzionamento del tasto reset esterno, verificare 
 
- che il tasto reset sia inserito nel corretto ingresso, e cioe' 
 
l'ingresso I/O ( il primo partendo dall'alto )
 
- che il navigatore sia alimentato correttamente alimentato attraverso il collegamento chiocciola magnetica + cavo per accendisigari
  ( oppure tramite l'alimentatore da rete fissa 220V )
 
( puo' verificarlo accedendo alla mappa, in basso a destra notera' l'icona della batteria attraversata da un fulmine )
Per acquistare un aggiornamento cartografico per il proprio navigatore SENZA PERDERE la propria funzione  REGOLARITA , è necessario eseguire l'acquisto del file cartografico aggiornato direttamene da Geosat Suite - opzione "Aggiornamento Mappa", selezionando l'opzione "compra un aggiornamento" ( come mostrato in figura ).
 
                                                               
 
Questa procedura permetterà di andare a sostituire il vecchio file cartografico e la vecchia licenza con quelli nuovi appena acquistati, mantenendo la funzione  REGOLARITA  all'interno della scheda e mantenendo quindi intatte le funzioni del proprio navigatore.
 
IMPORTANTE: Selezionando invece "compra una nuova mappa" ( vedi immagine ) , verrà inviata una nuova scheda, da inserire all'interno del navigatore al posto di quella già in proprio possesso.
 
 
                                                                  
 
 
La nuova scheda acquistata NON POSSIEDE il certificato  REGOLARITA  , iinserendola all'interno del navigatore le funzioni funz non saranno quindi disponibili. Reinserendo invece la scheda originale le funzioni REGOLARITA saranno nuovame

previous 123456 of 8next
Assistenza

GARANZIA

I Navigatori AvMap sono garantiti 2 anni dalla data di acquisto.

 


Hai bisogno di Assistenza per
il tuo navigatore AvMap?


1.   Registra il tuo Navigatore

2.   Leggi la Sezione FAQ Domande Frequenti

3.   Se non trovi la risposta che cercavi, scrivici compilando la richiesta di assistenza oppure chiama il nostro Call Center allo 0585 784044

4.   Il Servizio di Assistenza risponderà prontamente.  Se necessario, ti verrà inviato un codice di riparazione ‘RMA’ con le istruzioni per spedire il navigatore in riparazione.

5.   Potrai controllare in ogni momento lo stato della tua riparazione.